Olga Bobrovnikova

PAESE: BELGIO




Pianista, autrice del libro 'Viaggio musicale lungo i sentieri della mia mente' (Famoso a livello internazionale con il titolo 'Playing the pathways of my brain'), già Ambasciatrice del movimento dedicato all'Anno del Cervello 2014, è stata recentemente nominata Ambasciatrice di buona volontà del Centro di Ricerca Europeo sul Cervello


Laureata al Conservatorio Statale di Mosca e all'Accademia Musicale Statale Gnessin, Olga Bobrovnikova è nata a Mosca, ma vive da più di 30 anni in Belgio.

La sua è stata quella che si definirebbe una 'regolare' carriera da pianista: suonava ai concerti, sia come solista che in duetto con il suo leggendario ex marito Mikhail Bezverkhnij, laureato al primo premio al Concorso della Regina Elisabetta a Bruxelles, ha inciso album… fino alla diagnosi di sclerosi multipla. Una scoperta devastante, in apparenza, anche per le sorti della sua carriera musicale; contrariamente alle cupe previsioni, però, questa diagnosi ha rappresentato un punto di svolta nella vita e nel lavoro della pianista.

Tutto ha inizio con le ricerche sulla vita e opere del pianista ormai dimenticato, professore del Conservatorio di Mosca, Pavel Pabst. La Bobrovnikova è stata la prima a studiare e incidere i suoi concerti per piano; successivamente, si è dedicata alla composizione di un trio in memoria di A. G. Rubinstein e alla scrittura. Tra i suoi romanzi, ricordiamo anche Il diario di Alexandra Petrovna Pabst, o parafrasi di un argomento triste, pubblicato a Mosca nel 2008. Con il passare del tempo, Olga si è dedicata sempre più vivacemente allo studio della mente umana e delle sue interazioni con la musica. Ha analizzato il rapporto tra musica e attività celebrale, studiando quali funzioni neurologiche influenzino la musica in diverse condizioni, dall'ascolto passivo, alla esecuzione attiva, alla composizione e creazione. La sua vicenda individuale l'ha portata ad affrontare a viso aperto la patologia, dedicandosi con passione e tenacia alla comprensione della sclerosi multipla e delle altre patologie neurologiche. I suoi studi e le sue ricerche l'hanno portata alla scrittura del libro Viaggio musicale lungo i sentieri della mia mente, un'opera autobiografica dalla valenza scientifica, in cui Olga esamina le relazioni tra musica e attività celebrale. Il viaggio ha portato alla creazione di una nuova concezione di educazione musicale e di approccio all'insegnamento del pianoforte, "così da plasmare un cervello musicale". Questo metodo è stato testato con risultati positivi, sia nella teoria che nella terapia riabilitativa. Le ricerche sull'attività celebrale e l'esperienza personale di Olga indicano come l'educazione musicale assicuri un miglioramento notevole delle competenze cognitivo-comportamentali. Ad ora, Olga applica il suo metodo nelle terapie dedicate ai bambini affetti da paralisi celebrale infantile, con risultati positivi sul miglioramento delle facoltà motorie. "Lo studio della musica aiuta i bambini nello sviluppo di un cervello sano e reattivo", ha dichiarato più volte. Nel 2014 Olga è stata nominata Ambasciatrice del movimento Anno del Cervello. Nel 2019 è stata investita del ruolo di Ambasciatrice di buona volontà del Centro di Ricerca Europeo sul Cervello.
Nuvola di tag rome russia
Contatti
Numero di telefono di contatto :
E-mail:
Siamo su social network :
La tua E-mail
Il Tuo Nome
La tua domanda

Facendo clic sul pulsante, acconsenti al trattamento dei dati personali e accetti l'Informativa sulla privacy
Наверх